STOP AGLI ALLENAMENTI INDIVIDUALI, LO SPORT RIPOSI IN PACE

Purtroppo siamo stati profetici e, con qualche giorno di anticipo, abbiamo messo in atto quello che era già tutto scritto nel disegno distruttivo del nuovo Dpcm Conte.

Avevamo sospeso ogni attività, giovanile e non solo, seppur qualche spiraglio il decreto lo avesse lasciato a speranze e libere interpretazioni.

Conoscendo, però, lo stucchevole siparietto nazionale e fortemente contrari a farci prendere in giro, eravamo infatti fortemente convinti che si sarebbe arrivato a questo punto e allora abbiamo anticipato i tempi.

Rischiando critiche e perplessità, ma dimostrandoci ancora una volta lungimiranti.

Da oggi, infatti, con i chiarimenti giunti dal Governo, sono del tutto vietati anche gli allenamenti individuali per gli sport di contatto, anche se svolti all’aria aperta, senza assembramenti e con distanziamento.

Quindi, da domani, si potrà correre in un parco pubblico ma non in un centro sportivo se si fa parte di un’associazione.Era tutto scritto e, quanto meno, possiamo dire di non aver accettato illusioni e prese in giro.

Era tutto già scritto, era tutto già pronto: LO SPORT è MORTO, RIPOSI IN PACE.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *