Beruschi:”Situazione assurda, ragazzi a casa e sport fermo”

Il Dpcm ha nuovamente fermato lo sport e lasciato a casa tanti ragazzi e ragazze, compresi i gialloblu de La Boca.

Un progetto, quello della Boca Junior C5, giunto al secondo anno e che si trova, nuovamente, a fare i conti con le decisioni del governo. A prendere la parola è il Direttore Tecnico gialloblu Giuseppe Beruschi.

“Sono veramente dispiaciuto di questa vergognosa situazione che ci costringe a fermare tutto il mondo dilettantistico per un virus che non ci dà tregua – afferma il tecnico civitanovese – Abbiamo seguito i protocolli e si sarebbe potuto proseguire in sicurezza, convivendo con il virus, piuttosto che chiudere senza certezze scientifiche ed essere bombardati da un vero e proprio terrorismo mediatico giornaliero.

E’ un vero peccato tenere chiusi i ragazzi in casa, senza fargli fare sport all’aperto e senza dargli l’opportunità di crescere e imparare, stando insieme ai pari età. Con la Boca Junior stiamo crescendo molto sia dal punto di vista comportamentale che tecnico, migliorando visibilmente allenamento dopo allenamento.

E’ un vero peccato veder annullato il lavoro svolto finora con passione da tutti noi: dirigenti, ragazzini e noi dello staff tecnico.

Mi preme sottolineare l’impegno del mio amico Stefano Santini che, con grande dedizione e serietà, si è messo a disposizione di questo gruppo.

Mi auguro che presto si torni alla normalità per il bene di tutti, soprattutto dei nostri ragazzi”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *